CINECENSURE: ON LINE L’INDICE DEI FILM PROIBITI

censura

Dal 12 giugno su Cinecensura.com sono visibili 300 lungometraggi, 80 cinegiornali, 100 pubblicità, 28 manifesti… che in 100 anni il controllo governativo ha censurato. La censura nasce quasi in contemporanea con il cinema e più precisamente il 31 maggio 1914.

Vi ricordate la poetica scena finale di “Nuovo Cinema Paradiso”? Non so voi ma io mi commuovo ogni volta che la vedo, anche oggi che l’ho ricercata per proporvela, quella della proiezione di un montaggio di baci censurati.

 

Oggi si può rivivere l’esperienza di Salvatore Di Vita andando anche oltre i baci. Sesso, Politica, Religione, Violenza le aree su cui la censura colpiva tranciando scene che finalmente sono portate alla luce.

Stefano Rulli, Presidente del Centro Sperimentale, ha commentato così l’iniziativa: “Ne viene fuori un’Italia viva, creativa, irriverente, che provava, malgrado tutto a dire cose nuove in modo nuovo” nonostante ” un ambiguo concetto morale, una miopia culturale propria di una burocrazia chiusa in se stessa, diffidente difronte alle trasformazioni in atto nel Paese”

Condividi

Lascia il tuo commento