CURIOSANDO TRA APP EROTICHE

images-2Dopo aver scritto di smalti e mascara forse è il caso di trattare argomenti più vicini alla sensibilità maschile come l’ informatica e la tecnologia. O meglio l’informatica, la tecnologia ed il sesso.

L’avvento dello smartphone ha rivoluzionato la società ed inevitabilmente anche l’erotismo.

Così, nonostante sbandieramenti di politica puritana da parte di Apple, ecco piovere app erotiche sia per sistemi iOS  che per Android.

“App contenenti materiale pornografico, definito dal dizionario Webster come ‘descrizione o visualizzazione esplicita di organi sessuali o di attività intesa a stimolare l’erotica piuttosto che l’estetica o l’emotività‘ saranno tassativamente respinte.(…) Quelli a cui questa politica non va bene possono comprarsi Android” dichiarava Steve Jobs nel 2010.

Ma un mercato che vale milioni di dollari tenta persino la mela.

1620651_10202279112392223_1730596084_nI casi più evidenti di questo tacito passo indietro dell’azienda californiana sono l’inclusione di Max After Dark, canale di programmazione di porno softcore nell’applicazione di Max Go, l’app di Playboy, oltre alle innumerevoli  guide, giochini, test, fino all’utilizzo dello strumento iPhone per l’autoerotismo.

Andiamo a spiluccare più dettagliatamente.

Innanzitutto va ricordato che Android ha un apposito store dove acquistare app sexy, Mikandi, con oltre 4 milioni di iscritti, 2500 contatti al giorno ed un catalogo di 8000 app dai contenuti vietati ai minori.

Le più diffuse per entrambi i sistemi sono quelle che suggeriscono giochi erotici per la coppia: dai dadi (“Dadi sessuali-Shake It Up” “Dado Sessuale”) alla sexy slot machine (“Play with me” “Sex & Marriage”), dal gioco della bottiglia (“Exotic Adult Party Games” “Dirty Games Truth or Dare”) ai quiz sul sesso (“Sex Drive Up” “Sex Faq”) .

Numerosissime sono guide che suggeriscono posizioni fantasiose o tantriche (“iSutra” “Tantric Sex Deck”, “Sex Position” ” Spice Dice” di Durex), luoghi dove far esplodere vortici di passione (” 69 Places”) e persino sessioni di allenamento fisico per rendere al meglio durante le performance (“Sex Personal Trainer”).

Le più ridicole sono quelle che valutano la prestazione in base al tempo, ai movimenti percepiti ed ai feedback vocali (” iMakeLove” “Passion”), le agendine in cui inserire liste di fantasie da mettere o messe in atto, catalogare prestazioni e partners (“Sex Life Panner”” Sex Organizer” “My Sex Life”),   fino ad arrivare all’app che calcola le calorie bruciate durante il rapporto (“Sex Kcal Pro”).

1620794_10202279112192218_806649418_nNon così ridicole ma sicuramente divertenti quelle applicazioni che trasformando il cellulare in un vero e proprio vibratore con tanto di livelli di vibrazione e di intensità(“Sex Vibe” con oltre 1,5 milioni di download, “My Vibe” “Dildo Droid”). L’ultima novità in uscita a marzo è blueMotion di OhMiBod che consente di attivare un massaggiatore via Bluetooth sintonizzato con le vibrazioni della musica.

154820_10202279112032214_945515554_n

Non mancano applicazioni che favoriscono incontri finalizzati a trovare l’anima gemella(“Badoo” “Meetic”) o semplicemente partners sessuali (“Pure”).

Ogni uomo che ha accanto una donna molto sensibile ai cambiamenti ormonali mensili dovrebbe scaricarsi necessariamente  iPeriod, Period Tracker, Period and Ovulation Tracker. Chissà se riusciranno a limitare furibonde liti!

Curiosando tra le app erotiche ho trovato una delle poche che avrei scaricato anch’ io, geometric porn dell’artista Luciano Foglia, una delle poche che a quanto pare però sia stata respinta e censurata sia Apple che Google.

Geometric Porn App Preview from Luciano Foglia on Vimeo.

 

Condividi

Lascia il tuo commento