DIVAGANDO SUL KAMASUTRA

l43-kamasutra-130415181242_mediumNon solo il più antico testo indù sull’erotismo ma anche il più conosciuto, o forse meglio dire travisato, trattato sul piacere. Infatti, benché si pensi che il Kamasutra sia il libro sulle posizioni sessuali, in realtà nasce come trattato sull’arte di vivere: come trovare un amante, come mantenere il potere nel matrimonio, i modi per commettere un adulterio e persino esplorazioni sull’erotismo esoterico.

L’intuizione alla base rimane comunque quella che il piacere ha bisogno di essere coltivato, che nel regno del sesso la natura richiede la cultura. Ed il nome del mio blog è stato pensato proprio per sottolinearne l’anima affine alla filosofia di questo testo.

Ma con l’articolo di oggi voglio tornare all’aspetto più popolare del testo indùquello che lo lega alle 64 posizioni e alle molteplici creative versioni illustrate che si possono trovare.

La prima che vi presento è quella di Malika Favre che nel 2011 ha ideato due grafiche per l’edizione Deluxe della collana Graphic Classic della Penguin.

kama-sutra-copertina-150x150                        images-11

 

Vi consiglio di dare un occhio alle opere di questa artista che attraverso colori, linearità essenziali ed elegante malizia esprime un eros molto sensuale ed accattivante.

Per darvi un’idea vi segnalo uno dei suoi ultimi progetti: il divertente Kama Sutra Alphabet

KamaSutra Teaser from malika favre on Vimeo.

Tornando a divagare sul Kamasutra il fumetto di Milo Manara ne propone una versione altamente erotica quanto surreale.

Concepito per un videogioco in cui si procedeva facendo accoppiare i protagonisti secondo le posizioni descritte nel Kamasutra, il fumetto risulta quasi privo di trama e di interesse narrativo. Indiscussa però l’eleganza del tratto di Manara che disegna con grazia estrema sesso senza pudori.

DownloadedFile-5 DownloadedFile-4 DownloadedFile-6

Rimanendo in tema di fumetto, un cenno al “Kamasultra” sui generis di Jacovitti e Marchesi che scandalizzò il mondo cattolico degli anni ’70 e costrinse Jacovitti ad interrompere la collaborazione con ” DiarioVitt”

Altro fumettista degno di nota che si è cimentato nell’illustrare l’arte amatoria del testo indù è stato il francese George Pichard:

Pichard-kama-soutra-066 images-11 Pichard-kama-soutra-057 Pichard-kama-soutra-049

Dopo 2000 anni di “divagandaggi” tra scandali e mode, il Kamasutra sembra essersi trovato uno spazio di espressione anche nel mondo delle app per smartphone e tablet: Il Kama Xcitra, una versione di Kamasutra in 3D in cui si può osservare l’azione più da vicino e da angolazioni diverse… Decisamente privo di poetica e creatività, lo consiglierei a poco fantasiosi e focosi ingegneri del sesso.

kamasutra-per-ipad

Condividi

Lascia il tuo commento