MESSALINA DA PETTEGOLEZZO A FUMETTO

Oggi voglio mettervi una zampettante pulce nell’orecchio.

Svetonio, Tacito e Giovenale, raccogliendo storie trasmesse oralmente e restituendocele anche sotto forma di satira, ci hanno immortalato il ritratto di Messalina moglie dell’Imperatore Claudio, come icona di nefandezze sessuali.

f3bf2eb3bf_4790334_medE se fosse stata invece solo vittima di dicerie e maldicenze?

Sarà capitato a tutti almeno una volta nella vita di subire pettegolezzi nati da polvere d’invidia. Se già nei microcosmi la chiacchiera si diffonde a carattere onnicomprensivo solidificandosi in stratificate leggende indelebili, potete immaginare il grado di risonanza che può aver smosso un’ imperatrice. Come si direbbe…mica pizza e fichi!

Descritta come una donna dagli insaziabili appetiti sessuali, Messalina é entrata ufficialmente nell’immaginario erotico  attraverso mitologici racconti sulla sua prostituzione, le sue relazioni incestuose e la sua voluttuosità onnivora, fino a diventare la protagonista di una serie di fumetti italiani pubblicati da Ediperiodici tra il 1966 ed il 1974.

E voi cosa ne pensate: pollice all’ingiù o pollice all’insù?

Unknown                                       images-1

Condividi

Lascia il tuo commento