ESISTE UN SOLO ED UNICO ORGASMO FEMMINILE: L’ORGASMO CLITORIDEO

orgasmo clitorideoL’orgasmo vaginale non esiste.

Uomini tronfi delle vostre invidiabili misure e  donne afflitte da presunta anorgasmia: l’orgasmo vaginale non esiste! E neppure il punto G.

A riportare alle luce questa teoria é la rivista scientifica Clinical Anatomy che ha pubblicato gli studi del sessuologo e ricercatore dott. Vincenzo Puppo del Centro Italiano di Sessuologia (CIS) di Bologna e di Giulia Puppo del Dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze.

Finito di leggere l’articolo vi sarà chiaro che l’unica zona sensibile al piacere femminile é la clitoride con le sue circa 8.000 terminazioni nervose e non le pareti della vagina che invece ne contengono poche e quasi tutte concentrate intorno all’ingresso della parte interna.

Come per l’uomo anche per la donna l’orgasmo dipende dunque da un organo esterno.

Sia il pene maschile che il pene femminile, detto anche pene arcaico, hanno in origine lo stesso sviluppo embrionale. La clitoride proprio come il pene maschile é composta da un glande sormontato dal prepuzio clitorideo. Fanno inoltre parte dell’organo del piacere femminile anche  due radici di corpi cavernosi che stimolati durante la penetrazione provocano l’orgasmo.

Capite ora perché esiste un solo ed unico orgasmo e questo é l’orgasmo clitorideo?

La teoria dell’orgasmo vaginale si fa risalire a Freud nel 1905 che aveva ipotizzato persino una differenza tra i due orgasmi: l’orgasmo maturo, quello vaginale, e l’orgasmo immaturo, quello clitorideo.

Ma non poteva fermarsi all’invidia del pene?

Pensate dunque quanti danni ha fatto questa convinzione nelle donne che per non ammettere di non provare piacere con il proprio partner fingevano negando a se stesse l’appagamento sessuale.

Sapete quante sono queste donne che raggiungono il culmine dell’eccitazione solo con la stimolazione clitoridea? Il 70%!

Rendiamocene conto.

orgasmo clitorideoAd essersene ben rese conto sono invece due fresche ragazze di Brooklyn di cui si fa un gran parlare in questi giorni.

Alexandra Fine é una ragazza di 20 anni con un Master in Psicologia Clinica alla Columbia University dove si é specializzata in terapia sessuale.

Janet Lieberman é anche lei una ragazza di vent’anni ma laureata in ingegneria medica.

Alexandra e Janet hanno pensato di mettere insieme i loro studi diversi per una loro passione in comune: la sessualità femminile.

Supportate da un team di designers, grafici, analisti, fotografi, copy writer, hanno brevettato un rivoluzionario sex toy, hanno  fondato una società, La Dame Products, e si sono avvalse di una campagna di crowfounding per mettere sul mercato il loro prototipo.

Un successo senza precedenti!

orgasmo clitorideoIn una sola una settimana avevano già guadagnato 4 volte la loro richiesta iniziale, facendo scatenare l’interesse di tutti i media mondiali.

Oggi, a 17 giorni dal lancio della loro campagna di finanziamento collettivo, sono arrivate a 450 mila euro. Ne chiedevano 50mila.

Parliamo allora di Eva, il primo vibratore clitorideo che si può usare senza mani.

Piccolo e  discreto non sostituisce il rapporto sessuale di coppia ma lo esalta.

Le flessibili ali laterali gli consentono di incastrarsi tra le labbra della clitoride mentre il motore rivestito da silicone medicale stimola la sensibilissima zona erogena anche durante le posizioni più acrobatiche.

La campagna di crowfounfing terminerà il 5 dicembre ed il prodotto dovrebbe essere pronto per febbraio.

Che ne dite potrebbe essere un ottimo regalo per San Valentino?

 

Condividi

Lascia il tuo commento